No alla guerra in Ucraina

Data:

giovedì, 10 marzo 2022

Argomenti
Notizia
Enrico Baj Dopo Guernica.png

Il Liceo Cavalleri, di fronte a quanto avviene in Ucraina, in accordo con la Costituzione, ripudia la
guerra come strumento di risoluzione dei conflitti.
In Ucraina, come in tutti i migliaia di conflitti in corso nel pianeta, a morire e sof rire sono
soprattutto le persone comuni, a causa delle scelte scellerate degli apparati di potere.
Chiediamo con forza che la diplomazia riprenda parola e che la guerra cessi.
Mandiamo la nostra più profonda solidarietà a tutti coloro che sono coinvolti nel conflitto, nella
speranza che possano presto riprendere in mano le proprie vite e progettare il proprio futuro.

 

I docenti e il personale del Liceo Cavalleri